24 dicembre 2011

So this is Xmas

Non credo di esagerare se dico che questo è il primo natale che passo serena dopo tanto tempo. Serena per un sacco di cose che non so neanche dire, o magari le so benissimo ma non mi ci sforzo a pensare.
Perchè dopo tanto tempo in cui sono stata male ora sto benone e non mi interessa il perchè. Forse finalemnte dopo tanto tempo ho trovato un equilibrio, forse, anche se in minima parte, ho capito qual'è il mio posto, le persone su cui posso contare e le cose che mi rendono felice. E forse sto trovanto un modo per aggirare quelle che mi hanno fatto stare male fino ad ora. Alcune le ho semplicemente fatte sparire fingendo che non esistano, altre le sto mettendo a bada.

Sta di fatto che stamattina mi sono alzata e anche se il cielo era grigio io ero felice. E non mi capitava da tantissimo. Perchiò ringrazio chi ha reso possibile questo.

18 dicembre 2011

I'm the face

Alla fine io non faccio niente di male. Me ne sto per i cazzi miei, perchè nella maggior parte dei casi non ci guadagno niente a farmi gli affari degli altri. Anzi.

E così ci faccio la figura della sgrusa, dell'asociale, di quella che ha il suo gruppetto di amici con cui sta sempre e se ne frega degli altri. Questo solo perchè non mi piace entrare in discussioni che non mi riguardano.

Questo non perchè io abbia paura di prendere una posizione perchè chi mi conosce sa benissimo che non mi sono mai tirata indietro se c'era da difendere o da sputtanare qualcuno. anzi parecchie volte sono stata solo io a metterci la faccia.

Forse è questo il mio problema, che non ho una doppia faccia. Se una cosa mi sta sul cazzo lo dico apertamente, non faccio finta che mi vada bene e poi sparlo in segreto con l'amichetta del cuore.
Sinceramente queste sono cose che si facevano alle elementari. Tanto quanto il dire i segreti nell'orecchio solo agli "eletti" e poi fare i discorsi sottovoce negli angolini, di nascosto.

Il bello è che voi non siete neanche bravi a sparlare. Siete così tridi che mentre sparlate di me mi fissate e quando mi avvicino tacete di colpo guardandovi con quei cazzo di sguardi da pesce lesso e facendovi scappare risatine del cazzo.

Perchè porca troia è davvero facile dare degli sfigati agli altri! Guardare tutti come se si fosse su un piedistallo, come se si avesse la facoltà di giudicare in quanto migliori.

Ed è proprio questo che mi sta sul cazzo più di tutto! Perchè io sono contenta di me stessa, santo dio posso dire di essere contenta della mia vita? Certo non sono una modella alta e bionda e non ho nemmeno tanti soldi, una bella casa e non mi credo neanche una persona perfetta. Ma siccome sono contenta di quello che ho non ho bisogno di guardare con occhi stronzi gli altri per cercare ogni minimo difetto da criticare.

Io sinceramente non capisco la gente che si compiace sputtanando gli altri! Che cosa cazzo ci guadagni? Ti sembro sfigata? Benissimo! Lasciamo vivere nella mia sfiga! A quanto pare a me va bene così! Se senti il bisogno di criticarmi e di darmi contro vuol dire che a quanto pare io ti do fastidio, anche se sono una sfigata forse un pizzico d'invidia per me ce l'hai. E allora mi sfotti.

Ma la cosa migliore è che quando parli con me mi lecchi il culo. Cazzo se non avessi persone sincere che mi dicono cosa pensi realmente di me potresti essere la mia migliore amica.

Ok non so quanto senso abbia quello che ho scritto e non mi aspetto neanche che qualcuno lo legga fino in fondo. Torno al vasari che è meglio.

14 dicembre 2011

Sono masochista e anche un po' ipocrita

Una giornata è fatta di 24 ore.

Io ne passo cinque a scuola e almeno altre quattro sui libri, nelle giornate come oggi anche cinque. Ne passo circa altre tre tra corriere e robe varie per andare e venire da scuola. Altre due ore le passo a mangiare. Quelle nove ore che mi restano la maggior parte delle volte dormo o me ne sto spaparanzata sul divano a fissare fuori dalla finestra con le formula di fisica e matematica che mi ingombrano il cervello.

Il sabato è l'unico giorno in cui posso avere tipo dieci ore in tutto per suonare la batteria, fare sesso, telefonare alla mia magliore amica, se ne ho voglia andare in piscina dall'una alle tre, cenare con calma dal kebabbaro, farmi un giro in centro e se capita bermi una birra con la compagnia sciatta di collecchio.

Questa settimana ho fatto cinque verifiche, due di queste erano matematica e fisica.
E il mio sabato pomeriggio questa settimana lo passerò a scuola per convincere dei ragazzi di terza media a scegliere di iscriversi alla mia scuola.

Forse questa è stupidità.

12 dicembre 2011

Heminevrin

La batteria mi piaceva perchè era uno strumento trasgressivo.
Perchè quando suonavi facevi casino e i vicini si lamentavano.
Solo così potevi farti sentire, solo così potevi far uscire la tua vera natura.


Avevi capito tutto. Quasi sesant'anni prima di me.

Datemi un mandolino e vi suonerò il rock 'n' rool

8 dicembre 2011

Sei sempre bellissimo...

A volte avrei solo voglia di stare da sola in casa con la musica nelle orecchie, riascoltare anche mille volte la mia canzone e non dover pensare che devo mettermi a studiare matematica, fisica, inglese, chimica, informatica, folosofia, storia, Ariosto, Livio, Bramante e che devo ancora fare il disegno di minato, la relazione di fisica, l'analisi di ariosto, lo schema di Giordano Bruno e persino la ricerca di ginnastica.
E sono ancora in quarta.

Ed io vorrei solo starmene sola con Keith, Roger, Pete e Jhon. Che appena suonano mi raddrizzano la giornata. O anche solo Keith...lui mi va bene anche da solo <3

6 dicembre 2011

I don't need to be forgiven

La gente che crede di vivere nel mondo dei più furbi non l'ho mai sofferta. E non ho mai sopportato la gente che si crede migliore senza aver nessun merito per poterlo affermare. Se poi questa gente per potersi definire migliore è anche disposta a calpestare le persone che gli stanno attorno non si può definire altro che una stronza. Se poi questa persona fino a poco tempo fa era una delle persone più care che avevo la cosa non mi fa solo incazzare, mi delude un sacco. E poi non c'è davvero da stupirsi se per ogni cazzata sclero. Perchè quando il vaso ormai è piano basta una goccia a farlo traboccare. E io di pazienza ne ho avuta fin troppa.

Le persone cambiano. Eccome se cambiano.