20 marzo 2017

A modo mio.

Regrets, I’ve had a few 
But then again, too few to mention 
I did what I had to do and saw it through without exemption 
I planned each charted course, each careful step along the byway 
And more, much more than this, I did it my way 

 Yes, there were times, I’m sure you knew 
When I bit off more than I could chew 
But through it all, when there was doubt 
I ate it up and spit it out 
I faced it all and I stood tall and did it my way 

 I’ve loved, I’ve laughed and cried 
I’ve had my fill, my share of losing 
And now, as tears subside, I find it all so amusing 
To think I did all that 
And may I say, not in a shy way 
Oh, no, oh, no, not me, I did it my way

Se due anni fa mi avessero detto che adesso sarei arrivata a questo punto, sembra banale, ma non ci avrei creduto. Due anni fa mi è stata fatta una proposta che molto probabilmente mi ha cambiato la vita. Ho sempre creduto che ci siano degli spartiacque nella nostra esistenza e sicuramente quello lo è stato per me. Due anni fa io volevo tirarmi indietro, non volevo metterci la faccia e la paura di fallire era così grande da rendermi piccola piccola. Vorrei poter avere davanti adesso la me di due anni fa e gridarle in faccia "Fallo! Semplicemente fallo!" ma sicuramente anche questo non la avrebbe convinta. Perchè quella di due anni fa non ero io. Non aveva la mia stessa consapevolezza, la mia stessa "cotenna" come direbbe il prof di psichiatria, la mia stessa capacità di prendere tutto con leggerezza, la voglia di mettermi in gioco, l 'amore per le sfide e la competizione, la sicurezza in me stessa. Se penso a quante cose belle sono uscite da quando due anni fa ho detto si non riesco davvero a crederci. Non sarei io, non sarei qui, nulla sarebbe uguale. Certi giorni davvero mi sveglio e non ci credo che questa sia la mia vita. E ho fatto tutto da sola, qualcuno mi ha dato gli strumenti per fare tutto da sola. E adesso io so, davvero so, cosa posso fare io, io, che forza ho.

Ed è questa sensazione che auguro di provare a chi questa famosa proposta quest'anno l'ho fatta io. A chi ho trascinato nel mio mondo, nel mio progetto, gli auguro fra due anni di svegliarsi come mi sveglio io, di avere un sorriso vero e non sforzato da sfoggiare, di avere amore per quello che è stato, non avere rimpianti ed essere grati che qualcuno ti abbia notato, che qualcuno abbia creduto in te e ti abbia dato gli strumenti. Io spero davvero di saperli dare, questi strumenti. Quello che è certo è che credo in tutto quello che faccio, in tutti quelli che ho intorno, ci credo con tutta la sincerità e l'ottimismo di cui sono capace. Ed è questo che fa la differenza, è questo che crea un sorriso vero.

E io vi auguro sorrisi veri.

Nessun commento:

Posta un commento